skip to Main Content

Operativa dal 2007, la VRS Sicilia è la prima rete privata italiana di Stazioni Permanenti GNSS, realizzata dalla C.G.T srl. Dotata di 21 stazioni GNSS dislocati in tutto il territorio siciliano e una in Calabria, è in grado di fornire servizi in tempo reale e post-elaborati i da entrambe le costellazioni satellitari per l’intera superficie coperta dalla rete e proiettata all’acquisizione dalle future costellazioni Beidou e Galileo.

Promozione abbonamento alla VRS

Vantaggi per ghi si abbona:

  • Abbonamento flat
  • Il servizio assistenza verrà arricchito di altre 3 linee telefoniche, per un totale di 4 linee
  • In caso di rilievo con assenza di segnale telefonico, il servizio di post processamento dei dati verrà INCLUSO

Cosa stai aspettando, chiama e abbonati!

Storia della VRS

La VRS Sicilia rappresenta la prima rete siciliana di stazioni GNSS permanenti formata da 20 ricevitori GNSS collegati in rete nonche’ un ricevitore GNSS, ubicato sull’isola di Pantelleria, che fornisce correzioni differenziali in singola base.

Progettata e resa operativa dalla CGT srl nel 2007, viene gestita direttamente sul suo territorio di competenza dove tecnici specializzati si occupano della sua manutenzione nonche’ dell’assistenza a tutti gli utenti che ne usufruiscono, sia per la correzione dei dati in tempo reale che per la post-elaborazione di dati rilevati in campo in modalità cinematica post elaborata.

Nel corso della suo esercizio ha subito i necessari sviluppi direttamente proporzionali all’evoluzione della tecnologia GNSS, ammodernandosi attraverso la sostituzione di ricevitori GPS con ricevitori GNSS di ultima generazione in grado di potere tracciare le costellazioni NAVSTAR e GLONASS ma già pronti per potere tracciare le costellazioni future quali BeiDou, Galileo e QZSS.

La VRS Sicilia fornisce servizi di correzione in tempo reale e dati grezzi per la post elaborazione da 1 a 30 secondi sull’intero territorio di competenza.

La VRS Sicilia e’ inquadrata nel sistema di riferimento ETRF 2000 – RDN (Rete Dinamica Nazionale). I calcoli e la successiva certificazione, sono stati effettuati dall’Università di Palermo – UniNetLab.

Back To Top